Home / FISCO & FINANZA / Altroconsumo Recensione Completa
Altroconsumo Recensione Completa

Altroconsumo Recensione Completa

Altroconsumo Recensione Completa

Con quello che costano gli avvocati al giorno d’oggi, disporre di un soggetto in grado di dare assistenza legale per soli 88 euro l’anno sembra incredibile.

Eppure, Altroconsumo promette proprio questo: “80 avvocati sempre pronti a difenderti”.

Sarà davvero così? Non possiamo ovviamente rispondere a nome di tutti e per qualsiasi tipologia di situazione (problemi con il vicino di casa, prodotti scadenti, garanzie da far valere…).

Cercheremo quindi A) di chiarire il “sistema Altroconsumo” e B) di raccontarvi la nostra esperienza. Per prima cosa bisogna sapere che la denominazione legale di Altroconsumo è quella di “organizzazione non a scopo di lucro”.

Non si parla quindi di profitti ma di utili reinvestiti per gli obiettivi dell’organizzazione.


Quali che siano questi obiettivi lo spiega la stessa associazione alla pagina Chi siamo del suo sito: difendere “gli interessi e i diritti fondamentali dei cittadini”. Dalle parole ai fatti, Altroconsumo offre ai suoi abbonati (cioè agli abbonati della sua omonima e principale rivista) la possibilità di contattare una serie di recapiti per avere consulenza giuridica, economica, finanziaria, fiscale e via dicendo.

Dal lunedì al venerdì in determinate fasce orarie. Il tutto versando la quota di abbonamento annuale secondo il tariffario riportato alla pagina Note Legali, da un minimo di 70 euro (Rivista Altroconsumo) a un massimo di 93,80 (Rivista Altroconsumo + supplementi vari), considerando però lo sconto del 50% valido solo per il primo anno.


Punti di forza e punti deboli della proposta

In apparenza la proposta è allettante… Se però scriviamo su Google “Altroconsumo opinioni”, ecco comparire una lista di risultati non sempre positivi. Senza esaminarli uno per uno, possiamo prendere come punto di riferimento il sito Ciao.it, dove in questa pagina troviamo la bellezza di oltre 100 opinioni con vantaggi, svantaggi, commento e valutazione (da 1 a 5 stelle).

La media, ad aprile 2015, è di 3,5 stelle, buona, ma non esaltante. Dove nascono le lamentele? Paradossalmente, viste le dichiarazioni d’intenti, dalla difficoltà nel recedere il contratto.

Molti scrivono che prima di avvalersi del diritto di recesso bisogna passare le forche caudine. In effetti, il sistema di pagamento più comodo è il RID bancario, che implica un prelievo automatico trimestrale a meno di inviare disdetta a mezzo posta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Una complicazione esagerata? In realtà si tratta di una prassi, e non è nemmeno vero che il RID sia l’unico sistema consentito. Nel nostro caso abbiamo usato una carta prepagata e anche se il credito è finito, ad oggi continuano a inviare la rivsta

Altroconsumo Recensione Completa

Check Also

Shopty una vera garanzia Recensione

Shopty una vera garanzia Recensione!

Shopty una vera garanzia Recensione! Shopty è una azienda che da oltre 40 anni si ...

Lascia un commento