Home / FISCO & FINANZA / Comprare casa a un euro
Comprare casa a un euro

Comprare casa a un euro

Comprare casa a un euro

Il primo paese a promuovere un progetto in tal senso è stato Salemi, in provincia di Trapani, grazie all’allora sindaco Vittorio Sgarbi, con lo scopo di porre un freno allo stato di abbandono del centro storico, colpito dal terremoto del Belice del lontano 1968.
A seguire un provvedimento simile ha interessato un altro comune siciliano, Gangi, in provincia di Palermo.
Più recente, invece, il caso di Carrera Ligure, in provincia di Alessandria, che lotta invece contro lo spopolamento, visto che è passata in pochi anni da 3.000 a 98 abitanti.

Case in vendita a 1 euro a GangiLe case attualmente in vendita a Gangi, ad esempio, sono del tipo detto a castello, simili per intenderci a quelle viste nel film Baaria di Tornatore, distribuite su più piani e con superfici complessive intorno ai 60 metri quadri.

Si tratta per lo più di edifici pericolanti o fatiscenti che necessitano di una integrale ristrutturazione.
Per questo tipo di abitazione i costi stimati per gli interventi edilizi sono di circa 20-25.000 euro.

Nel caso di Carrega Ligure, l’iniziativa Casa ad 1 euro, che è in atto sin dal 2010, prevede che gli interventi di ristrutturazione siano fatti nel rispetto delle caratteristiche dell’architettura locale e dell’ambiente costruito in cui si inseriscono.

Il sindaco della cittadina piemontese ha inoltre chiarito che dal progetto sono stati esclusi quegli immobili di cui rimanevano poco più che i muri perimetrali, mentre le case interessate dalla vendita, anche se in stato di abbandono e necessitanti di una riqualificazione globale, risultano a tutti gli effetti immobili esistenti, per i quali i proprietari provvedono a pagare la relativa tassazione.

Come funziona l’acquisto di case ad 1 euro

Nato come provocazione, questo modo di procedere finora non ha ancora riscontrato particolare successo ma, viste le caratteristiche di molti piccoli centri urbani in Italia, potrebbe diffondersi, e diventare di uso comune.

Il sistema potrebbe dare una piccola scossa al mercato immobiliare e facilitare l’accesso alle case di proprietà ai giovani, per i quali la possibilità di poter avere un mutuo è spesso un ostacolo insuperabile.

Comprare casa a un euro

Case in vendita a 1 euro a Carrera LigurePuò essere quindi interessante vedere come funziona questo acquisto a cifra simbolica che prevede ovviamente, una contropartita, che consiste nella ristrutturazione dell’immobile.
Ovviamente possono esserci delle norme differenti da Comune a Comune, per ognuno dei quali ci sono dei regolamenti specifici, ma le indicazioni di carattere generale sono senz’altro simili.

stage-salemi

Il requisito della residenza non è in genere essenziale, nel senso che chiunque potrà aspirare ad acquistare casa in questi paesi, pur non essendovi residente.

Le case sono di proprietà di privati, che non hanno più interesse a conservarle perché ormai sono diventati un peso a causa dei costi per mantenerle, ma possono interessare invece acquirenti attirati dalla bellezza dei piccoli borghi. Quindi il ruolo del comune è soltanto quello di fare da tramite per la vendita.

In cambio della proprietà dell’immobile il privato deve quindi assicurare al Comune una serie di garanzie:
– impegnarsi ad affrontare tutte le spese notarili, di voltura e di registro;
– presentare entro un anno dall’acquisto un progetto di ristrutturazione;
– dopo aver ottenuto il permesso di costruire, iniziare i lavori entro due mesi.
In più, è in genere richiesta la stipula di una polizza fideiussoria, che per il comune di Gangi è dell’importo di 5.000 euro e durata di 3 anni.

Conviene l’acquisto di case ad 1 euro?

L’acquisto di un immobile di questo tipo potrà rivelarsi, a seconda dei casi, un grande affare come un fallimento.
Per questo motivo è opportuno valutare preventivamente quali saranno i costi di ristrutturazione e quelli notarili.

I costi di ristrutturazione potranno, in alcuni casi, essere facilmente ammortizzati, visto che, grazie ad alcuni fondi italiani europei, sono previste forme di finanziamento soprattutto indirizzate alle giovani coppie.
A questi finanziamenti, bisogna aggiungere poi la possibilità di accedere alle detrazioni fiscali per ristrutturazione (50%) e a quelle per riqualificazione energetica (65%) laddove sia presente l’impianto di riscaldamento.

In ogni caso, per fare queste valutazioni, è sempre il caso di rivolgersi ad un professionista dell’edilizia, architetto, ingegnere o geometra.

Comprare casa a un euro

Check Also

MutuiOnline Recensione

MutuiOnline Recensione Il miglior sito di consulenza della rete. Chi desidera documentarsi su internet relativamente ...

Lascia un commento